LO SAPEVI CHE?

Rimedi naturali alla stitichezza

Vediamo oggi quali sono i rimedi naturali contro la stitichezza. Li divideremo in cibi consigliati, cibi da evitare, integratori che possono aiutare e pratiche che possono fare la differenza.

Per saperne di più
Rimedi naturali alla stitichezza - LO SAPEVI CHE? - YOVIS REGOLA

La stitichezza è solitamente causata da una combinazione di diversi fattori, compresi quelli relativi alla dieta, al livello di movimento e anche ai livelli di stress. Le cause più comuni includono la dieta a basso contenuto di fibre, la disidratazione dovuta al fatto di non bere abbastanza acqua e una quantità inusuale di stress emotivo.

Vediamo oggi quali sono i rimedi naturali contro la stitichezza. Li divideremo in cibi consigliati, cibi da evitare, integratori che possono aiutare e pratiche che possono fare la differenza nell'aiutare contro la stitichezza. Tra i cibi consigliati abbiamo alimenti ricchi di fibre tra cui frutta e verdura crude, fagioli, noci, cereali e semi. In particolare, tutti i fagioli e i legumi, le patate dolci, le mele, le pere, le bacche, le prugne, l'avocado, semi di chia e di lino, cereali, broccoli verdure cotte e zucca, sono in cima alla classifica.

Le verdure a foglia verde contengono sia fibre che magnesio, un altro valido alleato da aggiungere all'alimentazione, e sono anche piene di acqua e nutrienti densi, utili per l'idratazione e il benessere dell'intestino.

Perché le prugne e i fichi?

Questi frutti contengono talmente tanta fibra da avere un effetto quasi lassativo, anche se bisogna consumarli con attenzione perché nonostante le piccole dimensioni contengono molti zuccheri. Le mele e le pere sono nella lista dei migliori perché contengono un tipo speciale di fibra chiamata pectina. La pectina è una fibra insolubile che aiuta le feci a diventare ingombranti, permettendo loro di passare attraverso il sistema digestivo più facilmente.

Un capitolo particolare va all'importanza dell'idratazione. Mangiare tante fibre ma bere meno di un litro e mezzo d'acqua al giorno equivale a vanificare ogni sforzo: l'acqua serve ad assicurare l'assorbimento della fibra e il passaggio nell'intestino, senza di essa le fibre causeranno solo un gran mal di pancia!

I rimedi della nonna: vecchia panacea è l'olio di fegato di merluzzo. Provate a prenderne un cucchiaio mescolato in un bicchiere di succo di carota passato fresco. Un piccolo miracolo della tradizione. E, ultimo ma non ultimo tra i rimedi naturali, lo sport e il movimento che fanno bene all'intestino. Leggete il nostro articolo qui.

Gli alimenti da evitare

Si chiamano "cibi calorici vuoti" e sono gli alimenti con un elevata quantità calorica, ma poveri di fibra e sostanze nutritive. Formaggi, cereali zuccherati, patatine fritte, cibo fast food, gelati, carni lavorate come salumi o hot dog, cibi congelati ad alto contenuto di sodio. I cibi fritti e quelli a rapida preparazione, sono pieni di grassi trans che rallentano il transito delle feci attraverso l'intestino, intasando la digestione. La farina raffinata è un altro alimento che non contiene fibre, come i latticini pastorizzati che danno difficoltà a chi è intollerante al lattosio.

Il caffè, buono o cattivo?

La caffeina è uno di quegli ingredienti che hanno differenti effetti in base alla persona. Per alcuni, può causare un aumento di urina e a volte peggiorare la sensazione di ansia e stitichezza. In altri può essere un valido alleato per stimolare la contrazione muscolare dei movimenti intestinali. In ogni caso, inutile dirlo ormai, va consumato con moderazione.

Un aiuto essenziale dai probiotici: i probiotici aiutano a mantenere l'intestino in salute. In pratica rispondono al vecchio detto "Prevenire è meglio che curare". E proprio per questo è nato Yovis Regola, l'integratore alimentare che favorisce la motilità intestinale, stimolando la crescita e l’attività della flora batterica, grazie al mix di fermenti lattici probiotici e fibre. Rimettiamo in Regola l'intestino!